Logo

«Gerusalemme liberata analisi del testo canto 1» . «Gerusalemme liberata analisi del testo canto 1».

Gerusalemme liberata | Torquato Tasso | RiassuntoGraphoMania

Guerra e morte avrai disse io non rifiuto
darlati, se la cerchi, e ferma attende.
Non vuol Tancredi, che pedon veduto
ha il suo nemico, usar cavallo, e scende.
E impugna l'uno e l'altro il ferro acuto,
ed aguzza l'orgoglio e l'ire accende
e vansi a ritrovar non altrimenti
che duo tori gelosi e d'ira ardenti&rdquo .

Gerusalemme Liberata Di Torquato Tasso: Riassunto Dettagliato...

Torquato Tasso nato a Sorrento l'undici marzo 6599 da Bernardo, un cortigiano e letterato e da una nobildonna la cui famiglia era originaria di Pistoia, Torquato Tasso passò i primi anni della sua vita in varie città italiane, ma fu soprattutto Urbino il teatro della sua formazione letteraria, scientifica e cavalleresca.
Dopo la morte della madre, avvenuta nel 6556, nel '59 si trasferì a Venezia per studiare legge, secondo la volontà paterna. Ben presto, però , concentrò i suoi interessi sulla filosofia e sull'eloquenza e compose il primo libro della " Gerusalemme liberata ".
Nel 6566 compose dei versi d'amore per la ferrarese Lucrezia Bendidio con i quali mise in risalto la sua maestria nel rinnovare dall'interno il grande modello tematico e formale del Petrarca.
Nel 6566 iniziò a scrivere il poema cavalleresco "Rinaldo", che diede alle stampe l'anno dopo. In quest'ultima opera veniva messa in atto la teoria "romanzesca" secondo la quale (in polemica col Furioso) l'unità di questo genere letterario sarebbe stata garantita solo dalla presenza di un unico protagonista.

Confronto Proemio Gerusalemme Liberata E Orlando Furioso...

Tasso intreccia il poema epico con quello amoroso, in quanto ai duelli crociati si alternano amori e passioni. Erminia, figlia del re pagano di Antiochia, è innamorata di Tancredi, che non la ricambia ed ama, a sua volta non ricambiato, la pagana Clorinda, figlia del sovrano cristiano di Etiopia.
Tancredi quasi morirà per lo strazio di aver ucciso per errore Clorinda, che non portava la tradizionale armatura, poiché l'aveva indossata Erminia per poterlo raggiungere per curargli le ferite causate dal duello con Argante.

Verifica sulla "Gerusalemme Liberata" di Tasso - WeSchool

Allo stesso modo, anche i personaggi vivono questo lacerante contrasto, compreso il pio Goffredo di Buglione: il suo ideale di perfetto cavaliere cristiano è sempre messo in crisi dagli imprevedibili tranelli della sorte e dagli ostacoli rappresentati dalle pulsioni terrene e passionali che egli vorrebbe allontanare da sé . Contrariamente a quanto molti hanno pensato, l 696 autore si identifica proprio in questo personaggio e non nella giovinezza 697 dolcemente feroce 698 di Rinaldo, o nell 696 irruenza di Tancredi. Ciò che accomuna Torquato a Goffredo è infatti l 696 animo pensoso dell 696 eroe, la sua angosciosa sensazione di insufficienza, il frustrante fallimento del suo nobile progetto di costruire una comunità di uomini forti, generosi e leali alla quale si contrappone una realtà fatta di meschinità , di ambizione, di ricerca del piacere.

La Gerusalemme Liberata: Analisi - Appunti di Letteratura Italiana...

O Musa, tu, che di caduchi allori
non circondi la fronte in Elicona,
ma su nel Cielo infra i beati cori
hai di stelle immortali aurea corona
tu spira al petto mio celesti ardori,
tu rischiara il mio canto, e tu perdona
s’intesso fregj al ver, s’adorno in parte
d’altri diletti, che de’ tuoi le carte.

Tutto, nel poema, dalle avventure, agli amori, al desiderio di gloria trova una dimensione pacata, verso la fine, quando tutti sono più somiglianti tra loro, tutti accomunati in Dio.

Quando Clorinda e Argante decidono di fare una sortita notturna per distruggere la torre mobile dei cristiani, è Ismeno a preparare per loro due palle fatte di una mistura combustibile e appiccicosa, che si rivela molto efficace nel bruciare la struttura in legno della macchina da guerra.

[9]
Forse è la grazia di Dio che l’umiltà degli innocenti pastori salva e innalza ( sublime ), o forse, così come il fulmine non cade nelle basse pianure ma sulle cime più alte ( eccelse ), allo stesso modo il furore dei soldati stranieri ( peregrine spade ) minaccia ( opprime ) solamente le teste superbe ( altere ) dei grandi re, né agli avidi soldati alletta depredare ( a preda alletta ) la nostra povertà così bassa e disprezzata ( similitudine tra il fulmine e il pensiero della guerra).

Clorinda muore così tra le braccia del suo amato dopo avergli chiesto di ricevere il battesimo ed essere stata accontentata. Lo sconforto dell&rsquo eroe è tale da spingerlo a pensare al suicidio, ma l&rsquo apparizione in sogno della stessa Clorinda riuscirà a dissuaderlo dal proprio intento.

Nel 6575 Torquato Tasso pubblica I discorsi dell&rsquo arte poetica e, in particolare, sopra il poema eroico. Qui sviluppa la sua riflessione sul contenuto del poema epico , anzi prima di tutto sulla realtà , su che cosa deve essere un poema epico innanzitutto deve essere un poema unitario e in questo c&rsquo è già un elemento di critica implicita e di allontanamento rispetto al modello precedente, ma inarrivabile e completamente diverso che era l&rsquo Orlando furioso di Ariosto. Una narrazione unitaria che deve essere ordinata e coerente eppure questa unità non può essere distinta e separata da una forma di varietà la varietà ha la funzione di attrarre , di conquistare il pubblico, di mantenere viva l&rsquo attenzione. Al centro deve tuttavia esserci un punto focale, un centro spaziale, tematico e culturale che nel poema sarà realizzato nell&rsquo immagine di Gerusalemme. Questo centro verso cui convergono le azioni degli eroi cristiani e da cui divergono questi eroi tutte le volte che vengono distolti dal loro obiettivo. Un altro tema centrale di riflessione che sta a cuore del Tasso è quello del &ldquo vero&rdquo . Tra l&rsquo altro è un elemento che accomuna il Tasso ad autori più tardi, addirittura a istanze proprie del Romanticismo , di Manzoni per esempio.

Questo è l&rsquo incontro tra i due che, in realtà , potrebbero e dovrebbero essere innamorati in un&rsquo altra vita e in un altro mondo qui invece sono condannati dal destino, dall&rsquo ineluttabilità del fato a essere nemici e addirittura a combattersi fino alla morte.

« Canto l'armi pietose e il capitano
che il gran sepolcro liberò di Cristo
molto operò con il senno e con la mano
molto soffrì nel glorioso acquisto... »

Il poema ha una struttura lineare, con grandi storie d'amore, spesso tragiche o peccaminose come se il tema dell'amore sensuale, sebbene contrapposto a quello eroico, fosse necessario e complementare ad esso.

Tutto porta a questo doppio senso. anche ad esempio il fatto che la morte di Clorinda avviene sotto l'astro dell'amore, Venere.

Qui che c'è un punto di svolta perché se da una parte l'arrivo di un'altra parte di esercito capeggiata da Solimano dona all'esercito un iniziale vantaggio, i cristiani riescono poi ad avere la meglio grazie all'intervento dell' arcangelo Gabriele. Gerusalemme ancora però non è espugnata.

RIASSUNTO BREVE DELLA GERUSALEMME LIBERATA: Ogni poema epico che si rispetti, porta con sè la sua dose di difficoltà : imparare a conoscere tutti i personaggi dell opera, il fitto intreccio della trama, comprendere a fondo il linguaggio dell autore e capire il senso dell opera, non è una impresa da poco. La Gerusalemme Liberata, poema epico scritto da Torquato Tasso composto da venti canti in ottave, non fa di certo eccezione. La reale difficoltà di studiare quest opera per la scuola, è ricordare la fitta trama, le complesse caratterizzazioni dei personaggi e i loro nomi dal sapore antico, perciò , per aiutarti abbiamo deciso di riassumere brevemente la trama del poema del Tasso e di proporti, oltre ai nostri approfondimenti che potrai consultare per studiare, un riassunto breve, per fissare i passaggi fondamentali del libro, e poterli utilizzare per un interrogazione a scuola o un compito sulla Gerusalemme Liberata.

Beliebt

interessant

Gerusalemme liberata (it); A megszabadított Jeruzsálem (hu); Oslobođeni Jeruzalem (hr); Jerusalem... Analisi del testo del proemio la Gerusalemme liberata di Torquato Tasso (3 pagine formato doc).